Castel Belfort

Uno dei castelli, architettonicamente parlando, più affascinanti che abbia mai visto è sicuramente il Castello Belfort, situato nel paese di Spormaggiore, in provincia di Trento.
L’incontro con quest’opera è stato del tutto fortuito, a dir la verità.
Era il 2017 e stavo andando con i miei genitori a “Fai della Paganella” quando, tutto ad un tratto, la mia attenzione è stata catturata dalla vista del castello e, subito, mi sono voluto fermare per fare qualche fotografia che mi è servita per raccontare e conservare la suggestione di questo posto.
Inizialmente, mi ha dato l’impressione di essere una roccaforte abbandonata, di un qualcosa che, pur nella sua trascuratezza, mantiene intatta la sua bellezza ed il suo fascino; la sua vista mi ha riportato indietro di mille anni, dentro una storia di eroi e cavalieri medievali, come il leggendario Robin Hood nonostante, però, successivamente, abbia scoperto che la fortificazione fu in un certo senso “restaurata” verso la metà del XVII secolo dai conti Saracini dopo un potente incendio che ne inficiò gravemente la struttura. A rafforzare questa mia convinzione sono stati i bersagli di tiro con l’arco attorniati dalla paglia utilizzati, probabilmente per i corsi dedicati a questo sport o, in altri occasioni, anche per alcune rievocazioni storiche.
Immerso il mezzo al verde che predomina nella regione del Trentino, contornato dal cielo e dalle montagne, il Castel Belfort è visitabile, dopo la messa in sicurezza da parte del comune di Spormaggiore ma, purtroppo, rimane molto poco valorizzato in quanto gli interni sono assenti di qualsiasi accenno storico, nessuna descrizione ma solo una piccola scala da cui si può procedere per osservare il panorama nei dintorni.
Nonostante questa pecca che sono sicuro sarà colmata presto dagli enti territoriali, rimane un pezzo d’arte molto affascinante per la sua estetica e per la sua suggestiva trascuratezza.
Prima di mostrarvi qualcuna delle mie fotografie, ritengo giusto dare ai lettori almeno un paio di accenni storici.
La costruzione del Castel Belfort risale agli inizi del XIV secolo, precisamente nel 1311. Durante quell’anno, Tissone, figlio di Geremia I decise di ergere questa costruzione, frutto della concessione del feudo da parte del conte Enrico di Tirolo e, dopo la sua morte, il castello passò nelle mani dei suoi eredi anche se, da quel momento in poi, passò di mano in mano a seconda dei vari domini locali che si susseguirono nel corso del tempo fra cui la famiglia Thun, – da cui l’omonimo castello nella Val di Non – gli Asburgo (Federico IV) e i Neideck.
Il castello ha vissuto il suo periodo peggiore nel 1670 quando, come ho già detto, un violento incendio rischiò di farlo crollare ma, fortunatamente, all’epoca era sotto il controllo dei conti della famiglia Saracini che decisero di riedificarlo dandogli un impostazione di matrice seicentesca.
Oggi, Belfort appartiene al comune di Spormaggiore ed è aperto al pubblico e, personalmente, consiglio a chiunque passi in quella zona, di fermarsi, parcheggiare l’auto nel grande piazzo di fronte alla fortificazione, fare due passi in cima alla collina e raggiungerlo, fare un giro al suo interno, sentire l’odore delle rovine e calarsi nei panni di un uomo vissuto nel Medioevo per godere appieno la suggestione di questa roccaforte.

Per saperne di più:
https://www.visittrentino.info/it/guida/da-vedere/castelli/castel-belfort_md_2407

Consigliato

Classificazione: 3 su 5.
Categorie castelliTag , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close