Tremosine sul Garda

Sabato scorso, partendo da Brescia siamo andati a visitare uno fra quelli che, attualmente, è considerato “uno dei borghi più belli d’Italia”, Tremosine sul Garda, un paese molto suggestivo che si affaccia sul lago più grande d’Europa, dal lato bresciano a circa 45 minuti da Brescia e un’oretta circa da Trento.
Ammetto che la mia scelta di visitare Tremosine non è stata del tutto casuale; più volte, infatti, ho visto su Instagram e su Facebook alcune persone che seguo e che sono per me un punto di riferimento postare immagini e video di questo borgo tant’è che, appena ho avuto un secondo libero non ho esitato ad accendere la macchina e partire.
Tremosine mi ha spiazzato molto devo dire perché, erroneamente, ero convinto che esistesse un vero e proprio centro storico ma, invece, una volta arrivato, ho scoperto che si divide in 18 frazioni “autonome” accomunate dal fatto di appartenere al comune gardesano.
Io ne ho viste solo due, Campi che è la parte situata più in alto di tutte – dopo posterò una foto in cui si vede il panorama – e Pieve che ospita il municipio ed è la parte che, secondo me, è più pittoresca sia per la varietà della sua architettura sia perché si trova a strapiombo sul lago di Garda e dalle numerose balconate si può godere di una vista mozzafiato, contornata dalla bellissima ed unica Strada della Forra definita dal primo ministro inglese Winston Churchill come l’ottava meraviglia del mondo e che, fra le altre cose, è stata protagonista di una scena all’ultimo respiro in uno dei film della saga dell’agente segreto James Bond, “Quantum of Solace” (2008) con Daniel Craig.
Lo spettacolo di questo posto, non è solo il borgo in sè ma, come dice Cesare Cremonini, L’incanto sarà godersi un po’ la strada” proprio perchè per arrivare a Tremosine, sia da Brescia, che da Trento, che dalla provincia veronese, attraverserete numerosi paesi con uno scenario mozzafiato: hotel di lusso, lungolaghi, cipressi, esempi di architetture uniche, piantagioni, colline e vigneti. Io, che venivo da Brescia, lungo la strada mi sono fermato presso alcuni paesi fra cui: Gardone Riviera, Toscolano Maderno, Tignale, Gargnano (dove ho fatto un ottimo aperitivo vista lago) e Limone sul Garda prima di prendere la famosa strada della Forra di cui vi lascerò il link con il video.
Uno degli aspetti più interessanti di questo paesino è la presenza di numerosi “balconi” da cui osservare l’intero Lago ed ammirare il colore del cielo fondersi con l’acqua e col verde della natura circostante; uno dei miei preferiti è sicuramente il balcone di fronte alla chiesa di S.Giovanni battista da cui si vede anche il ristorante innalzato a strapiombo sul lago, sopra la strada della Forra.

Oltre a questo, esistono altri balconi fra cui, ad esempio, quello in Piazza Marconi, sempre in frazione Pieve, collocato a circa 200 metri dal balconcino di S.Giovanni Battista.
Sempre dalla frazione Pieve, vi è un punto strategico, molto solitario e poco conosciuto a cui sono giunto per osservare il magnifico panorama del lago che gode di una vista incantevole, accompagnata da un silenzio “assordante”, per utilizzare un ossimoro, proprio fuori dall’ingresso della locanda del Castelletto, punto in cui, peraltro vi è un cartello – per Tremosine ogni punto rilevante che sia architettonico o panoramico ne ha uno – con una bellissima poesia di Marco Visentini, scritta nel 1913.

Sull’orlo di rupi scoscese,
e lungo precipiti forre
Per dove già l’acque discese
Nei secoli senza misura,
fra mezzo a festosi dirupi
che l’edera verde corona
sicura e leggera sui cupi
sileni di pallidi abissi
la via bianca e nitida sale
cercando di romito paese,
siccome un sereno ideale
che ascende a cercar l’infinito.
Va sempre più in alto, più in alto,
dall’acque ricolme di azzurro,
ai cieli che sembran di smalto
nell’ampio fulgore di sole;
va sempre più in alto. E tu pure,
seguendo la candida via,
ti levi, mio cuor, dalle oscure
vicende del piccolo mondo;
ti levi pensoso nei cieli
là dove s’addorme la vita,
là dove su fragili steli
fioriscon i fiori del sogno.

Quando e se visiterete Tremosine, in realtà, vi consiglio di organizzarvi due o tre frazioni da visitare – Campi e Pieve sono quelle che ho visto io e sono molto caratteristiche – così potrete godervi bene la suggestione di questo luogo, scattare foto e ammirare il paesaggio, specialmente se avrete voglia di salire sull’eremo di S.Michele – una piccola chiesa medievale – partendo da Polzone e camminando per una decina di minuti di cammino.
Personalmente, vi posso consigliare di prendervi un giorno intero per, appunto, visitare due o tre frazioni ed, eventualmente, anche il paese successivo, Limone, uno dei più belli e caratteristici della sponda bresciana del Garda.
Di seguito, vi lascio alcune fotografie di Tremosine, con il link sia per Youtube, per vedere la strada della Forra, sia di Facebook per vedere l’album completo.
Come sempre, spero vi sia piaciuto e se avete domande, non esitate!

Per tante altre curiosità – cibi, percorsi, cosa visitare, trekking e quant’altro potete visitare il sito ufficiale del comune: https://www.tremosinesulgarda.it/it

Galleria completa

La strada della Forra


Consigliato

Classificazione: 4 su 5.
Categorie borghiTag , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close