Sermoneta: una splendida sorpresa

L’estate scorsa, come ogni anno, nel corso del viaggio che ci porterà verso la Calabria, abbiamo scelto una tappa intermedia per staccare dalle tantissime ore di macchina che ci vogliono per arrivare a destinazione.
Ad Agosto, abbiamo deciso di “fare scalo” a Sermoneta, in provincia di Latina, un borgo arroccato a circa 250 metri sul livello del mare, collocato tra la zona agro-pontina e i monti Lepini.
Devo dire che la scelta di questo luogo, da parte mia, non è stata in realtà del tutto casuale. Essendo infatti un grande “fan” di alcune pagine su Instagram e su Facebook che pubblicano e raccontano a noi lettori quali siano alcuni fra i più bei borghi d’Italia, sono rimasto subito colpito dalle fotografie di alcuni scorci particolari e, dunque, mi sono convinto ad approdare in questa piccola cittadina.
Partiti da Brescia circa alle 8 del mattino, siamo arrivati all’uscita di Valmontone alle 14 e abbiamo dovuto percorrere 25 km prima di arrivare al nostro alloggio, un b&b situato a Norma, un paese in alto sui monti che sovrastano Latina.
Essendo piuttosto presto, dunque, abbiamo deciso di vedere il giorno stesso il borgo di Sermoneta, mettendo in programma per il giorno successivo il bellissimo parco archeologico di Norba, situato praticamente a due passi dal nostro bed and breakfast.

In questo borgo vi sono tantissimi punti da vedere anche se, in realtà, la vera bellezza, secondo me, sta proprio nel paese in sé che sembra essersi fermato nel tempo quasi fosse una realtà a sé stante, un paese fatto di antiche abitazioni, mura, chiese, vicoli in cui tutto è immobile e ci mostra di non aver subìto le influenze dello scorrere del tempo.
Vi lascio qualche scatto, di seguito, per mostrarvi la sua incredibile suggestività e la sua tranquillità.

Questo paesino è anche speciale per una motivazione particolare: tra i suoi vicoli e le sue strade ci sono tantissimi gatti di ogni razza, colore e taglia; infatti, ogni due passi incontravamo un micio che scorrazzava qua e là in cerca di un po’ di cibo e di un po’ di affetto.
Anche gli abitanti, nonostante fossimo turisti e nonostante il periodo molto infausto, non hanno mai smesso un secondo di essere cordiali; le signore anziane del paese, sedute fuori dalle loro case a giocare a carte, a parlare, o a filare con il gomitolo ci hanno sempre sorriso e risposto in maniera garbata e sorridente alle nostre richieste di informazioni; per questo vi dico che Sermoneta è un paese sano che si basa sulla gentilezza, l’armonia e la cordialità.
Entrando in qualsiasi negozio trovi la simpatia e la spontaneità tipica dei laziali con battute e sorrisi per non farci dimenticare che niente e nessuno potrà mai smettere di farci essere sereni e gioiosi.
Al di là di tutto ciò, alcuni punti importanti di Sermoneta mi sono piaciuti particolarmente e si riallacciano al discorso che vi facevo poc’anzi sul concetto di immortalità e antichità; fra tutti, ad esempio, la chiesa di S.Giuseppe, una piccola chiesetta non ristrutturata, semplice, senza alcun tipo di sfarzo, come si utilizzava nei paesini come questo nel periodo storico del dopoguerra – vedasi film di De Sica, Rossellini, Visconti.

Sermoneta è anche una città piena di colori: per quale motivo?
Ve lo spiego subito. Bastano 5 passi per trovare un albero, un cespuglio, un roseto, una pianta, qualsiasi cosa che metta in relazione il mondo naturale con i colori più accesi ed “estivi” che conosciamo.
Non è raro, infatti, percorrere le viette del nostro borgo per imbatterci nei meravigliosi colori che la natura riesce a regalarci.
Ve lo mostro.

Un’altra piacevole sorpresa, devo dire, è stato il Giardino degli Aranci, un bellissimo parco in cui, come potete capire del nome, sono cresciuti alberi “dedicati” non solo alle arance ma anche ai limoni e ai mandarini.
L’accesso è consentito a tutti, nel rispetto delle norme civiche chiaramente e, i più piccoli, si possono intrattenere con i numerosi giochi presenti al suo interno come scivoli, altalene e via dicendo.

Che dire se non che ve la consiglio vivamente! Se avrete occasione di passare, vi darò qualche dritta utile.
Vi lascio qui sotto, prima di salutarvi, una foto emblematica che rappresenta l’uscita dal paese, un arco in roccia che ci mostra tutta la bellezza del paesaggio circostante da cui possiamo scorgere in lontananza la città di Latina.
Inoltre, vi lascio il link diretto alla mia pagina di Facebook dove potrete vedere l’album completo di Sermoneta!

Album completo

23 pensieri riguardo “Sermoneta: una splendida sorpresa

  1. ottimo reportage!

    "Mi piace"

  2. Grazie mille! mi è dispiaciuto un sacco non essere passato al giardino ma prometto che rimedierò!

    Piace a 1 persona

  3. Ninfa è bellissima. Sermoneta meritava un omaggio come il tuo

    "Mi piace"

  4. La aggiungerò ai borghi da visitare! Scorci bellissimi!

    "Mi piace"

  5. avevo diversi amici a Villa Carcina. ma oramai ci siamo persi di vista da parecchi anni.

    Bagolino merita di sicuro un post tuo… :-)

    "Mi piace"

  6. ah stupendo! io abito a villa carcina! comunque presto scriverò qualcosa su Bagolino :)

    "Mi piace"

  7. vissuto a Brescia fino al 2014 (salvo una parentesi tedesca), poi con la pensione trasferito in Val Sabbia…

    "Mi piace"

  8. grazie di questo resoconto così vivo e pieno di passione.

    nel tutto una cosa mi ha colpito e suscita la mia curiosità; partito da Brescia? non dirmi che siamo anche concittadini o quasi…

    "Mi piace"

  9. Grazie a te Francy! Te lo consiglio veramente tanto se passi da quelle parti.

    Piace a 1 persona

  10. Il tuo articolo mi ha fatto venir voglia di visitare questo borgo.Grazie per averlo consigliato a me e a tutti i viaggiatori curiosi come te.

    "Mi piace"

  11. Da quel che ricordo no.. parliamo di una caterva di anni fa😅 ricordo borgo.. giardini.. cibo.. Posso solo dirti che il ricordo è di un bellissimo posto accogliente e piacevole 🙈👵😂

    "Mi piace"

  12. Il giardino di Ninfa volevo vederlo ma non ho fatto in tempo :( :(

    "Mi piace"

  13. Sermoneta è davvero bella. Nelle vicinanze poi ci sono gioielli come l’Abbazia di Valdisciolo e il Giardino di Ninfa!

    "Mi piace"

  14. hai visto anche il parco archeologico di Norba?

    Piace a 1 persona

  15. Un gioiellino.. x me fu tappa tra le tante località della gita di 5 giorni fatta alle medie. Che ricordi ❤. È stato un bel ricordo/viaggio.. da ritornare, appena possibile 😊 buona giornata.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close